Piccolo Teatro Città di Ravenna

G.A.D. Gino Caprara & Laboratorio Italiano

RASSEGNA STAMPA


Giovedì 30 Marzo 2017

+ Fognano: I candidati agli “Oscar dialettali” di “Un teatar par tott”

Articolo apparso su Sette Sere del 30 marzo 2017

Saranno consegnati sabato 1° aprile, al termine della rappresentazione di Bandirol in purgatori degli Amici del Fontanone di Faenza, i premi per i migliori protagonisti della stagione dialettale "Un teatar par tott", che ha attraversato l'inverno al Cirolo Anspi di Fognano.
Come migliore caratterista sono candidati R. Guerrini (Filodrammatica Ortodonico di Imola) e Alfonso Nadiani (Amici del Teatro di Cassanigo) e E. Ballardini (La Rumagnola); per la migliore attrice G. Guidi (Cvi de mi paes), E. Montanari (La Rumagnola) e R. Samdrini (Amici del Teatro di Cassanigo); per il miglior attore C. Camporesi (La Rumagnola), M. Krawczyk (Filodrammatica di Casola Canina) e F. Zoli (Amici del Teatro di Cassanigo); come migliore attore / attrice giovane R. Galeati (Filodrammatica di Casola Canina), R. Ragazzini (P.G. Frassati), e N. Salvatori (Piccolo Teatro Città di Ravenna); per il premio come miglior testo S. Palmucci per "Agenzeja Matrimuniela" (Casola Canina Imola), il duo Vitali-Bettoli per "E mors de can arabi" della P.G. Frassati, e Giusi Canducci per "Al doni muderni" della Filodrammatica Hermanos di Longiano, ed il Piccolo Teatro Città di Ravenna.
I candidati al premio "Gran Rassegna" sono gli Amici del Teatro di Cassanigo, il Gad di Lugo, e la Filodrammatica di Casola Canina. Sulla pagina Facebook di "Un teatar par tott" sono caricati alcuni video delle serate.